I canti antichi più diffusi erano quelli marinari, pastorali, epici e natalizi. Verso il XVI secolo la musica popolare brasiliana risentì anche dell'influenza della musica europea, ma l'integrazione con le espressioni musicali indigene si avviò con un certo ritardo, in fatti culminò agli inizi dell'Ottocento, durante il regno di Pedro I, primo imperatore del Brasile, grazie alla fondazione di teatri, istituti e scuole.

Il più importante compositore brasiliano di musica classica è senz'altro Heitor Villa-Lobos, compositore e direttore d'orchestra che scrisse circa 1300 composizioni, alcune delle quali ispirate alla tradizione musicale brasiliana e altre a quella europea del 1600.

Tuttavia i generi musicali brasiliani più conosciuti internazionalmente sono: l’MPB ( Musica Popolare Brasiliana), il Samba e la Bossa Nova.